Un 2016 positivo per i Celtics. Ora sguardo ad un nuovo anno di football in cerca di conferme e miglioramenti.

Siamo alla conclusione di un anno ricco di soddisfazioni, per i CELTICS DOLOMITI AFT.

Il 2016 ha visto la nostra formazione tornare a partecipare ai campionati federali (FIDAF), dove pur trovandosi in un girone molto ostico, siamo comunque usciti a testa alta e con la approvazione ed il rispetto dei nostri avversari e di altri amici del football.

Nel complesso su otto gare dispotate nell’arco dell’anno abbiamo totalizzato 4 vittorie e altrettante sconfitte. Ok un paio erano amichevoli, ma comunque sempre giocato con l’atteggiamento e lospirito giusto e combattivo su entrambi i fronti.

15578680_1192392904190873_4579535220398276090_n

148 i punti messi a tabellone contro i 124 concessi ai nostri avversari. 21 i Touchdown segnati, con Waily Jimenez che ne ha fatti 7, risultando anche il miglior scorer, per i Celtics, in campionato. Importante anche l’apporto di punti da parte della difesa che ha segnato 4 TD.

Insomma pur essendo ancora una squadra giovane, dove ormai chi negli anni precedenti, faceva da “chioccia” ai giovani esordienti, si è fatto da parte e sono arrivati ragazzini classe 1999 come Boscia Davide e Corso Federico, i quali non hanno dimostrato di essere inferiori ai compagni ed agli avversari più maturi di loro, possiamo dirci soddisfatti dei risultati raggiunti, con due vittorie in campionato, una sui blasonati Redskins Verona e l’altra sui Thunders Trento, che sono state un po, la ciliegina sulla torta!

Nel corso dell’anno sono entrati a far parte dei Celtics anche nuove persone che ricoprono vari ruoli,in campo e fuori, che allargano la “famiglia” e consentono di poter andare avanti in questa avventura, che è sempre stata irta di ostacoli e imprevisti, ma che i Celtics, pur con risicate risorse hanno saputo superare. Abbiamo avuto anche dei “fisiologici” abbandoni, ma questo fa parte, diciamo così, del ciclo della vita. Gente che va, gente che viene… alla fine c’è comunque un arricchimento di esperienza per tutti!

Aver avuto tra le fila della difesa un personaggio come Francesco Giuliano, ad esempio, ha portato grazie al suo carisma e alla sua qualità tecnica, molto entusiasmo e determinazione tra i ragazzi che erano al suo fianco in campo ed in allenamento, ma anche al resto del gruppo. E questo non ha fatto altro che accrescere le qualità di una squadra, ma soprattutto di quelli che hanno saputo cogliere gli insegnamenti e l’esempio!

img_3649

Ora ci aspetta un nuovo anno ricco di football.

Ci siamo iscritti al campionato italiano di football a nove, come lo scorso anno, dove troveremo ancora degli avversari agguerriti, che probabilmente non sorprenderemo come lo scorso anno, e quindi dovremo essere bravi a far notare i nostri progressi e metterli a frutto.

Qualche novità riguarderà anche il coaching staff, dove quest’anno troveremo Nicola Romanel che in attesa di un’operazione alla spalla, si è fatto carico della coordinazione della difesa. Per l’attacco invece causa impegni famigliari Manolo Feltrin lascia a Vittorio “Toio” Munerol la gestione del reparto, ritagliandosi comunque uno spazio per aiutare il capo allenatore.

img_3945

La difesa avrà dei nuovi ingressi che sin dai primi allenamenti autunnali hanno dimostrato di poter dare un buon contributo, in particolare Aschilean, Ferrante e Vieceli, tutti prodotti autoctoni e questo fa ben sperare. Ci saranno le conferme di DeMio e Strappazzon, di Azevedo, Fent e Luca Boscia nei ruoli rivestiti lo scorso anno, mentre sarà spostato a ruolo di safety Faozi Mahjoubi.

Per l’attacco invece, meno novità, ma la certezza, a differenza dello scorso anno di puntare su un quarteback certo sin dall’inizio, Ramon “Yoel” Blanco, col quale si sta lavorando proprio per poterlo mettere a proprio agio in un ruolo molto delicato. Running game affidato a Jimenez, conferme sulla linea e reparto ricevitori.

Oltre a fare a tutti gli Auguri di Buon Anno Nuovo, facciamo anche un grosso “in bocca al lupo” ai Celtics.

Viva il Lupo!!! Go Celtics!!!